Come fare Bushcraft in inverno senza farsi trovare impreparati

Per molti il pensiero di trascorrere del tempo all’aperto in inverno è un incubo. Per altri, invece, le temperature rigide e le notti buie sono l’occasione perfetta per mettere alla prova le proprie abilità di bushcraft e vedere come affrontare alcune delle condizioni più difficili che l’aria aperta possa offrire. In questo post del blog analizzeremo i motivi per cui potreste voler praticare il bushcraft in inverno, cosa dovreste considerare prima di avventurarvi nel freddo e come prepararvi al meglio per trascorrere del tempo all’aperto quando fuori fa così freddo.

Si può fare bushcrafting in inverno?

Il bushcrafting può essere praticato in qualsiasi stagione, ma l’inverno comporta alcune sfide uniche che possono renderlo non ideale per i principianti. Per poter praticare comodamente il bushcraft durante i mesi più freddi dell’anno è necessario avere un buon livello di esperienza all’aria aperta e aver raggiunto un adeguato livello di forma fisica. Questo per avere le conoscenze e le capacità fisiche necessarie per non esporsi quando si è all’aperto nelle condizioni più difficili. Quando si pratica il bushcrafting in inverno, si trascorrono lunghi periodi di tempo all’aperto in condizioni di freddo estremo e di buio, quindi bisogna essere in grado di ridurre i rischi ed evitare di mettersi in situazioni pericolose. Per molti l’attività di bushcrafting in inverno può sembrare allettante, ma può essere un ambiente molto impegnativo e richiede un alto livello di esperienza e abilità per poterlo praticare comodamente.

Le emozioni del bushcraft in inverno

Quando molte persone pensano all’inverno, pensano a fuochi accoglienti, caffè caldo e vestiti caldi, ma per alcuni queste sono le condizioni migliori per praticare il bushcraft. Per molti, l’emozione del bushcrafting invernale deriva dal fatto che è così diverso da quello che la maggior parte di noi associa tipicamente a questa stagione. Potreste sperimentare un’intensa tempesta di neve o un drammatico tramonto nel bel mezzo di una foresta gelata che pochi riescono a vedere. Uscire nelle condizioni invernali più difficili può anche essere un buon modo per testare i limiti delle vostre abilità di bushcraft e di sopravvivenza e vedere come possono reggere nelle circostanze più difficili.

Attrezzatura invernale per il bushcrafting

Se siete tra i pochi che desiderano praticare il bushcraft in inverno, dovete avere l’abbigliamento e l’attrezzatura appropriati per avere le migliori possibilità di rimanere al sicuro. Dall’abbigliamento all’attrezzatura, dovete considerare tutto ciò a cui sarete esposti durante il vostro tempo all’aperto, soprattutto se vi trovate in una zona con basse temperature e poca neve. I livelli di freddo che si possono sperimentare sono vari, quindi è importante essere consapevoli dei diversi rischi e prendere le misure adeguate. L’inverno comporta molte sfide e rischi aggiuntivi, per cui è necessario essere preparati in modo da rimanere al sicuro e vivere la migliore esperienza possibile.

Bushcraft nella neve

Quando praticate il bushcraft in un ambiente innevato, dovete assicurarvi di lasciare molto spazio per camminare e di non camminare sulla neve. In questo modo la neve si compatta, diventa difficile da calpestare e l’acqua può scorrere più facilmente. Il modo migliore per evitare di compattare la neve è assicurarsi di camminare negli spazi tra i cumuli di neve. In questo modo la neve rimarrà soffice e si avrà una base stabile e sicura su cui camminare.

Resistere al freddo in una situazione di emergenza

Essere esposti a temperature molto basse per lunghi periodi di tempo può essere estremamente pericoloso. Se vi trovate in una situazione di emergenza e siete esposti al freddo per troppo tempo, potete adottare alcune misure per riscaldarvi. Se possibile, cercate di muovervi e di far circolare il sangue. Se siete seduti, cercate di alzarvi ogni 15 minuti e di flettere i muscoli. In questo modo si crea più calore nel corpo. Potete anche posizionare le mani davanti al corpo o tra le gambe per riscaldarle. Se indossate un abbigliamento adeguato, potete anche isolarvi raccogliendo aghi di pino o erba e mettendoli nei vostri vestiti. Questo aiuterà a intrappolare il calore corporeo e a tenervi al caldo. Quando si è esposti a temperature molto basse, si può anche cercare di usare la respirazione per riscaldarsi. Cercate di respirare profondamente e, quando espirate, cercate di espellere quanta più aria calda possibile per aiutarvi a riscaldarvi più velocemente. Infine, se vi trovate in una situazione di emergenza e vi accorgete di avere troppo freddo, potete anche accendere un fuoco, che vi riscalderà rapidamente.

Lascia un commento