Come accendere la legna bagnata

Non sempre in natura si trova legna perfettamente secca e pronta per essere accesa. Spesso anzi la legna si presenta umida e quindi è complicato accendere il fuoco. Esistono però delle tecniche per asciugare o tentare di asciugare la legna che si presenta umida.

La legna bagnata può essere accesa?

Se non avete altra scelta e avete della legna bagnata, potete usare alcune tecniche diverse per cercare di accenderla. La prima cosa da fare è spaccare la legna il più possibile. In questo modo si spera di accelerare il processo di combustione. Per accelerare il processo si può anche utilizzare un accendino, una torcia o un accelerante. Si può anche prendere in considerazione l’uso di una barra di magnesio, che può essere utilizzata per accendere la legna e aiutarla a prendere fuoco.

Tecniche per accendere la legna bagnata

– Accensione a scintilla: probabilmente funzionerà solo per piccoli pezzi di legno, quindi potreste usarla per l’accendino. Innanzitutto, è necessario un pezzo di magnesio pulito e asciutto. Poi, è necessario un luogo dove creare una scintilla aperta, come un pezzo di pietra focaia. Quindi, mettete il magnesio su un lato del legno e poi sull’altro. In questo modo si creeranno delle scintille che dovrebbero saltare lo spazio e accendere il legno. – Acciarino: Per cercare di accendere la legna bagnata si possono usare anche altri oggetti come acciarino. Si possono usare, tra l’altro, cortecce, erbe secche o piume di uccelli. Ci sono molti modi per creare l’acciarino, quindi potete scegliere quello che funziona meglio per voi. Come acciarino si possono usare anche vestiti di cotone. – Acceleranti : Per cercare di accendere la legna bagnata si possono usare anche degli acceleranti. Si può usare un prodotto a base di petrolio o alcool. È necessario utilizzare uno straccio e immergerlo nell’accelerante. Una volta che il legno è sufficientemente asciutto, appoggiate lo straccio sul legno e accendetelo rapidamente con un accendino. Questo dovrebbe aiutare il legno a prendere fuoco.

Come asciugare la legna velocemente

Si può cercare di accelerare il processo di essiccazione appoggiando il legno a qualcosa. Si può anche girare la legna e far asciugare l’altro lato. Un’altra opzione è quella di mettere il legno in un luogo caldo, asciutto e ombreggiato. È possibile esporre il legno al sole, ma bisogna assicurarsi che non sia troppo caldo, altrimenti il legno potrebbe iniziare a cuocere, con il rischio di deformarsi o marcire. Tenete il legno lontano da polvere e altri detriti che potrebbero impigliarsi nel legno umido. Si può anche usare un ventilatore per soffiare aria intorno al legno. Un’altra opzione è quella di mettere il legno in un’asciugatrice, ma assicuratevi che il legno sia pulito e non pieno di lanugine.

Cosa fare se non si riesce ad asciugare la legna

Se non è possibile essiccare la legna o non c’è abbastanza tempo per farlo, si può usare come acciarino qualcosa che si ha a disposizione. Si può usare carta, cotone o anche corteccia sottile come acciarino per far bruciare la legna. Inoltre, per accendere l’acciarino si può usare una lente d’ingrandimento o il sole. Si può anche provare a usare un trapano ad arco per far girare il legno e farlo bruciare. Una volta avviata la combustione, si può aggiungere l’acciarino per aiutarla a prendere fuoco e ad andare avanti. Una delle cose più importanti da fare quando si raccoglie legna da ardere è assicurarsi che sia asciutta. A tale scopo, è possibile cercare crepe nel legno o punti in cui sembra marcire o decomporsi. Si può anche cercare la legna caduta dagli alberi, che spesso si asciuga rapidamente.

Cosa fare se non si riesce ad asciugare il legno

Se non riuscite ad asciugare la legna e questa è troppo umida per essere accesa, dovrete trovare qualcos’altro da bruciare. Per accendere il fuoco si possono usare paglia, carta o altri oggetti asciutti. Controllate anche l’ambiente circostante per trovare altri oggetti da usare per accendere il fuoco, come foglie ed erbe secche.

Lascia un commento