Bushcraft: la guida per iniziare

Il bushcraft è una tendenza emergente nel mondo delle attività all’aria aperta. Non più limitato a luoghi remoti, parchi forestali e isole disabitate, le persone stanno ora esplorando gli spazi aperti. Con la crescita della popolarità delle attività bushcraft, sempre più persone si avvicinano alle tecniche da utilizzare nella natura. Ma di cosa si tratta esattamente? E perché si dovrebbe fare? Continuate a leggere per sapere tutto quello che c’è da sapere su questo passatempo sempre più popolare. Che siate principianti o bushcrafter esperti che vogliono provare qualcosa di nuovo, abbiamo molti consigli e ispirazioni utili per voi. Continuate a leggere per sapere tutto quello che c’è da sapere sul bushcrafting in Italia.

Che cos’è il Bushcraft?

Bushcraft è un termine usato per descrivere le abilità di sopravvivenza nella natura. L’obiettivo del bushcrafting è quello di utilizzare le risorse naturali che si trovano all’aperto. Il bushcraft si svolge tipicamente nella natura, spesso in condizioni estreme. Le persone che si dedicano al bushcraft di solito scelgono attività poco tecnologiche, che richiedono un equipaggiamento minimo e che hanno un impatto minimo sull’ambiente. I bushcrafterusano piante, fibre naturali, rocce e altri oggetti presenti in natura per costruire rifugi, accendere fuochi, costruire attrezzi, pescare, cacciare e svolgere altre attività necessarie alla sopravvivenza. Il bushcraft può essere praticato in campeggio, durante le escursioni o lo zaino in spalla. Le persone che praticano il bushcraft hanno in genere un legame più profondo con la natura rispetto a coloro che si dedicano esclusivamente alle attività ricreative all’aperto.

Perché le persone praticano il bushcraft?

Il bushcraft si basa sulla connessione tra le persone e la natura. Si tratta di vivere la natura selvaggia in modo più reale e autentico. Si tratta di tornare alle nostre radici e di imparare a provvedere a noi stessi con gli strumenti e le attrezzature più semplici. Queste attività fanno emergere il vero esploratore che è in noi. Ci permette di vivere la natura nella sua forma più vera. Ma non si tratta solo del viaggio, bensì anche della destinazione. E che destinazione! Vedere il sole sorgere all’orizzonte e immergersi nei suoi raggi. Trovare conforto nella quiete della notte e nella calma della foresta. Lasciarsi avvolgere dai suoni e dagli odori della natura e ammirare la maestosità del paesaggio. Una tale bellezza e magia può essere vissuta solo se lasciamo andare il nostro “legame tecnologico” e guardiamo la natura semplicemente e nella sua forma più cruda.

L’importanza di conoscere il bushcraft

Il bushcrafting non è semplicemente trovare legna da ardere e costruire un riparo per proteggersi dalle intemperie. Si tratta anche di rafforzare la fiducia in se stessi e di provare un senso di avventura ed eccitazione. Quando si impara a usare un coltello, un arco e una freccia o ad accendere un fuoco con pochi semplici strumenti, ci si sente più padroni della propria vita. Non si è più in balia dell’ambiente circostante se qualcosa va storto. E con una tale sicurezza, si è più propensi a esplorare l’aria aperta al massimo. Potete scegliere tra le attività basate sulla natura, che si tratti di birdwatching, pesca o semplice osservazione delle stelle. Potrete godervi la natura in tutto il suo splendore e vedere cose mai viste prima.

L’attrezzatura: gli strumenti più importanti per il bushcrafter

Il coltello è il pezzo più importante dell’equipaggiamento che si può portare con sé in un viaggio. Può essere utilizzato per una serie di scopi, dalla costruzione di un riparo al taglio del legno per l’acciarino. Tuttavia, è importante scegliere il coltello giusto. Deve essere robusto e realizzato con materiali di alta qualità. Inoltre, deve essere facile da usare e comodo da tenere in mano. Lo zaino è il pezzo più importante dell’equipaggiamento per qualsiasi attività all’aperto, incluso il bushcraft. Scegliete lo zaino con cura perché è l’unica cosa che trasferirà l’attrezzatura da casa vostra alla natura selvaggia. Sceglietene uno abbastanza grande da contenere tutto l’equipaggiamento necessario per il vostro viaggio. Assicuratevi che sia comodo e che abbia molti scomparti per aiutarvi a rimanere organizzati. Un sacco a pelo vi terrà al caldo e al riparo mentre dormite sotto le stelle. Cercatene uno che sia adatto al vostro clima e alle vostre condizioni climatiche. Evitate il cotone e altri materiali che trattengono l’umidità. Scegliete invece materiali sintetici adatti alle condizioni esterne. Un telone Un telone è un attrezzo versatile che può essere utilizzato per molte cose, compresa la costruzione di un riparo. I teloni sono economici, leggeri e facili da trasportare. Una borraccia Le borracce sono essenziali per il bushcrafting. Sono ottime per trasportare l’acqua e per conservarla in seguito. Sono inoltre riutilizzabili e convenienti. Un accendifuoco Gli accendifuoco sono indispensabili quando si tratta di accendere un fuoco. Gli accendifuoco possono essere di qualsiasi tipo, dalla pietra focaia all’acciaio, fino agli accendifuoco appositamente progettati. È importante avere con sé un kit di pronto soccorso quando si pratica il bushcrafting. I kit di pronto soccorso sono disponibili online e in molti negozi. È anche possibile creare un kit di pronto soccorso personalizzato.

Come iniziare con il bushcraft

Ci sono molti modi per iniziare a praticare il bushcraft. Si possono fare gite di un giorno o di un fine settimana con amici e familiari. Si possono anche fare viaggi più lunghi, magari una spedizione o un viaggio in un luogo remoto. Prima di partire, assicuratevi di essere preparati. Esaminate l’attrezzatura necessaria e assicuratevi di averla con voi. Se andate in gruppo, potete condividere l’attrezzatura e dividere le spese. Le attività di bushcrafting possono essere realizzate con la massima creatività. Ad esempio, potete costruire il vostro equipaggiamento.

Differenza tra bushcraft e survival

Sebbene le due attività siano in gran parte simili, il bushcrafting è la pratica di utilizzare materiali e oggetti naturali trovati in natura. La sopravvivenza, invece, è il processo per rimanere in vita quando ci si trova in una situazione di pericolo. Quando si è in pericolo, ad esempio quando si è bloccati nella natura, è necessario sapere come sopravvivere. In queste situazioni, il bushcrafting diventa sopravvivenza.

Conclusioni

Il bushcraft è una tendenza emergente nel mondo delle attività all’aperto. Non più limitato a luoghi remoti, parchi forestali e isole disabitate, le persone stanno ora esplorando l’aria aperta. Con la crescente popolarità delle attività di bushcraft, sempre più persone si avvicinano alle tecniche da utilizzare in natura. Ma di cosa si tratta esattamente? E perché si dovrebbe fare? Continuate a leggere per scoprire tutto ciò che c’è da sapere su questo passatempo sempre più popolare. Che siate principianti o esperti bushcrafter che vogliono provare qualcosa di nuovo, abbiamo molti consigli e ispirazioni utili per voi. Continuate a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere sul bushcrafting in Italia.

Lascia un commento